Posts tagged "farina biologica"

BLACK FRIDAY!

Novembre 17th, 2020 Posted by News Eventi 0 thoughts on “BLACK FRIDAY!”

SAVE THE DATE!

Il 27-28-29 novembre anche al Molino e Molitoria San Paolo sarà BLACK FRIDAY!
Per un tempo limitato potrete fare scorta dei nostri prodotti in confezione da 1 kg ad un prezzo ridotto acquistando direttamente dal nostro shop online!

Solo per tre giorni la nostra farina biologica, la farina 00, la farina integrale e la semola rimacinata in confezione da 1kg sono super scontate del 40% !

NON PREDERE L’OCCASIONE!

Torta con la zucca

Ottobre 29th, 2020 Posted by Dolci, Ricette 0 thoughts on “Torta con la zucca”

INGREDIENTI:

PROCEDIMENTO:

PER LA ZUCCA

Togliete la buccia dalla zucca e tagliatela a cubetti piuttosto piccoli. Disponetela su di una leccarda e infornatela per 20 minuti a 200 gradi.

Una volta che la zucca sarà ben cotta frullatela e tenetela da parte.

PER L’IMPASTO

Mettete in una ciotola le uova con lo zucchero e lavorateli con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto bianco e spumoso.

Unite il burro ammorbidito a temperatura ambiente e successivamente la polpa di zucca sempre continuando a frullare.

Aggiungete poi a poco a poco la farina setacciata e la maizena.

Per ultimo incorporate il lievito nell’impasto e mescolate fino ad ottenere una crema liscia.

Versate l’impasto in una tortiera dal diametro di 23 cm e infornate per 45 minuti a 160 gradi.

Togliete dal forno quando la vostra torta risulterà dorata in superficie controllando il grado di cottura con uno stecchino.

Se preferite ottenere una torta più alta, utilizzate una tortiera da 20 cm.

Per questa ricetta consigliamo

decorticazione del grano

La decorticazione del grano duro: cosa è e come la realizziamo

Dicembre 13th, 2019 Posted by News Eventi 0 thoughts on “La decorticazione del grano duro: cosa è e come la realizziamo”

Un primo, fondamentale, passaggio nella pulitura del grano è la decorticazione. Scopriamo insieme cosa è e perché rende le nostre farine dei prodotti salubri e sicuri.
Mentre in passato si macinava il grano e successivamente si rimuoveva la crusca dal prodotto molito, con la decorticazione del grano duro si procede in senso inverso, eliminando gli strati più esterni prima della molitura. Una piccola rivoluzione che ha portato grandi vantaggi su più fronti: da quello produttivo a quello della sicurezza igienico – sanitaria.
La decorticazione del grano duro è una novità relativamente recente nel processo molitorio: è stata introdotta circa venti anni fa e consiste, come anticipato, nella rimozione selettiva e sequenziale degli strati esterni della cariosside. Ponendosi a monte del processo produttivo della farina, si configura come un trattamento preventivo del grano che serve ad eliminare buona parte della crusca e delle impurità su di essa presenti, prima di procedere alla macinazione.

Senza entrare troppo nel dettaglio, la decorticatrice è dotata di mole in movimento che con le loro superfici ruvide, “grattano” il chicco che passa attraverso il macchinario entrando da un lato ed uscendo dall’altro. Attorno alle mole si trova un involucro cilindrico forato: il mantello, che permette l’allontanamento della crusca verso un filtro di raccolta esterno, con l’ausilio di flussi d’aria che la sollevano e la spingono verso di esso.

Nel nostro Mulino di Palazzolo Acreide abbiamo quattro decorticatrici ed effettuiamo una “decorticazione a due passaggi” che ci permette di effettuare una abrasione della superficie più efficace e più delicata rispetto a quella che si otterrebbe con un unico passaggio.

Quali vantaggi derivano dalla decorticazione del grano duro?

I vantaggi apportati da questi strumenti sono molteplici e su più fronti:

·        Sicurezza igienico sanitaria. Il primo e più importante effetto della decorticazione è ottenere delle farine sicure prive di residui nocivi che possono accumularsi sulla parte più esterna del grano. L’abrasione degli strati superficiali di crusca, infatti, ci permette di abbattere la carica batterica ed eliminare i residui di fitofarmaci eventualmente utilizzati nella coltivazione del grano.
Riduce in maniera considerevole, altresì, anche i livelli di metalli pesanti, pesticidi e della micotossina Don, che potrebbero essersi accumulati sul pericarpo.

·        Abbattendo la quantità di grano non lavorabile per dimensioni o struttura, questo processo ci consente di ridurre gli sprechi, permettendoci di compiere un ulteriore passo verso la eco-sostenibilità della produzione.

·        Riduzione significativa di quelle che in gergo vengono definite “ceneri”, ovvero quelle componenti della farina che rimangono integre dopo una carbonizzazione di almeno 6 ore ad una temperatura di circa 600°C. 

La tecnologia al servizio della qualità, questa è la scelta che facciamo ogni giorno.

mulini a porte aperte

Molini a porte aperte 2019, il nostro racconto

Giugno 12th, 2019 Posted by News Eventi 0 thoughts on “Molini a porte aperte 2019, il nostro racconto”

L’11 maggio è stata una giornata speciale per noi: la II edizione di “Molini a porte aperte” ci ha dato l’occasione di raccontarci in prima persona ai tanti curiosi di ogni età, venuti a farci visita per scoprire il nostro mondo.

 

Siamo stati, infatti, l’unico molino in Sicilia, ad aderire all’ iniziativa promossa da “Italmopa, l’Associazione Industriali Mugnai d’Italia”, che ha permesso a migliaia di visitatori in tutto lo stivale di guardare “dentro un sacchetto di farina” e scoprire le fasi del processo che trasforma i dorati chicchi in candida farina, pronta per mille golosissimi impasti.

Adulti e bambini erano curiosi di toccare, letteralmente, con mano la farina per sentirne proprietà e suggestioni; i nostri ospiti hanno scoperto la differenza tra semola per pasta e semola rimacinata, chicchi interi, decorticati e crusca, in un tour nel cuore dell’impianto tra setacci e macchinari moderni.

Indossati i camici ed i pass, i nostri ospiti hanno ricevuto qualche informazione introduttiva all’ingresso, per poi cominciare il giro in esplorazione delle varie fasi di lavorazione del grano. Al quarto piano del nostro mulino il grano comincia il suo percorso di trasformazione che sfrutta la forza di gravità scendendo di un livello ad ogni fase.farina siciliana

Durante la visita i nostri ospiti hanno potuto seguire la magia del grano siciliano in perenne movimento; dopo esser stati lavati e spezzati, i chicchi prendono “strade diverse” durante la fase di abburattamento.

Passaggio dopo passaggio si trasformano e diventano semola per pasta e semola rimacinata per la panificazione, farina di grano tenero, 0 e 00. C’è anche l’ultima nata, la linea biologica.

Da altro procedimento si ricava la  crusca destinata ad uso zoofilo.

Ogni prodotto da forno ha la sua farina, originata da un chicco di grano che ha fatto un lungo viaggio, terminato dentro un sacco di carta; adesso la farina è pronta a raggiungere la sua destinazione in un pastificio, in un panificio, in un laboratorio di pasticceria, o a casa di un amante della buona cucina.

Perché abbiamo deciso di aderire a Molini a porte aperte 2019?

Per mostrarvi cosa accade prima che la farina entri nel sacchetto. Per noi è stata un’occasione per raccontarci di più, farvi sbirciare nel nostro mondo e contagiarvi con la nostra passione.

molini a porte aperte
La storia e la passione che ci legano al mondo del grano e della farina vanno oltre il lavoro: crediamo che sia importante produrre farina di ottima qualità, un prodotto sicuro, buono e che dia ottimi risultati ai professionisti, così come al consumatore. Grano e carboidrati sono alla base della dieta mediterranea e possono essere un valido alleato della salute se provengono da ecccellenti materie prime e prodotte secondo un processo rigoroso e attento.  Ci piace pensare che, quando mangiate una buona pizza o un pane profumato e fragrante, sia anche un po’ merito del nostro lavoro. 

biscotti morbidi limone e arancia

Biscotti Morbidi Limone e Arancia

Aprile 5th, 2019 Posted by Dolci, Ricette 0 thoughts on “Biscotti Morbidi Limone e Arancia”

INGREDIENTI

Per spolverizzare : zucchero di canna, zucchero a velo

PROCEDIMENTO

Prima di iniziare sciogliete il burro a fuoco molto dolce e lasciate intiepidire.
Nel frattempo lavate e asciugate gli agrumi, grattugiate le scorze e spremetene il succo: occorrono 80g di succo in totale, potete quindi scegliere quale sapore preferite privilegiare.

In un recipiente setacciate farina e lievito.
Cominciate ad impastare a mano la farina con l’uovo, il burro fuso, lo zucchero, le scorze e il succo.

Continuate ad impastare fino a che otterrete una palla morbida e compatta, ricoprite con la pellicola e fate riposare in frigo almeno un’ora.

Trascorso il tempo, ritirate dal frigo e iniziate a formare delle palline di circa 20g l’una, fatele rotolare nello zucchero di canna e disponetele su una leccarda rivestita con carta da forno.

Prima di infornarle spolverizzatele con zucchero a velo.

Cuocete in forno statico preriscaldato a 175 gradi per 30 minuti circa.
Una volta cotti fateli raffreddare e gustatevi i vostri profumatissimi biscotti.

Per questa ricetta consigliamo

torta lampo

Torta Lampo

Marzo 22nd, 2019 Posted by Dolci, Ricette 0 thoughts on “Torta Lampo”

INGREDIENTI

  • 10 cucchiai di farina tipo 0 Molitoria San Paolo Bio
  • 8 cucchiai di zucchero di canna
  • 3 uova
  • 200 ml di panna fresca liquida
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • granella di nocciole

PROCEDIMENTO

Per realizzare questa torta super veloce vi basterà mettere tutti gli ingredienti nel mixer e frullare fino a che non si sarà creata una crema vellutata.

torta lampo primo step

Trasferite la crema in una tortiera precedentemente imburrata e infarinata e cospargete la superficie con granella di nocciole o se preferite con granelli di zucchero.

Infornate in forno statico preriscaldato a 180 gradi per 30 minuti circa.

torta lampo finale

Essendo una torta molto versatile è possibile una volta cotta e raffreddata farcirla con crema di nocciole o marmellata.

ciambella al cacao molino san paolo

Ciambella al Cacao

Marzo 21st, 2019 Posted by Dolci, Ricette 0 thoughts on “Ciambella al Cacao”

INGREDIENTI

PROCEDIMENTO

In una ciotola versate tutti gli ingredienti secchi ad eccezione del cacao: farina, zucchero, lievito e sale. Aggiungete poi le uova uno alla volta e mescolate con una frusta.
Ora aggiungete uno alla volta gli ingredienti umidi: prima l’olio e successivamente il latte.
Per ultimo unite il cacao e mescolate dal basso verso l’alto fino ad ottenere un composto omogeneo.

Versate l’impasto ottenuto in uno stampo per ciambelle imburrato e infarinato.
Cuocete in forno statico preriscaldato a 180 gradi per 40 minuti circa.
Sformate la ciambella e fatela raffreddare completamente.
Completate appena sarà fredda con zucchero a velo.

Ciambella al cacao Molino San Paolo

Per questa ricetta consigliamo

Crostata Morbida con Marmellata di Ciliegie

Febbraio 28th, 2019 Posted by Dolci, Ricette 0 thoughts on “Crostata Morbida con Marmellata di Ciliegie”

INGREDIENTI

  • 330g di farina tipo 0 Molitoria San Paolo Bio
  • 165g di burro morbido a temperatura ambiente
  • 1 uovo intero
  • 2 tuorli díuovo
  • 130g di zucchero
  • 1/2 cucchiaino raso di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • buccia grattugiata di un limone
  • 400g di marmellata di ciliegie

PROCEDIMENTO

Con l’aiuto di fruste elettriche montate il burro morbido con lo zucchero, la buccia del limone e un pizzico di sale; il composto deve risultare chiaro e cremoso.

A questo punto aggiungete le uova, prima quello intero e poi i due tuorli, uno alla volta continuando a mescolare con le fruste.
L’impasto finale con le uova assorbite deve presentarsi liscio e privo di grumi.
Aggiungete ora la farina precedentemente mescolata con il lievito in un sol colpo e mescolate a mano con l’aiuto di una spatola.
Trasferite poi l’impasto su una spianatoia e lavoratelo poco, il tempo necessario per formare una palla.

A questo punto sigillate l’impasto con una pellicola a contatto.
Riponete in frigo per due ore. La pasta frolla è pronta.

Passate le due ore ritirate dal frigo e con l’aiuto di un matterello stendete la sfoglia ad uno spessore di 4-5mm.

Questo tipo di frolla richiede una stesura non più alta di 5mm, perché nell’impasto vi è presente una percentuale di lievito che favorirà di un minimo l’aumento dello spessore.
Una volta stesa, trasferitela in uno stampo per crostate imburrato e infarinato.
Fate in modo che la frolla aderisca bene alle pareti dello stampo e bucherellate con i rebbi di una forchetta.


Versate la marmellata all’interno del guscio di pasta frolla lasciando un centimetro circa dal bordo.
Utilizzate la pasta frolla in eccedenza per ricavare delle forme con le quali decorare la superficie della crostata.
Infornate in forno statico a 175 gradi per circa 30 minuti.

Per questa ricetta consigliamo

rotolo alla nutella

Rotolo Soffice alla Nutella

Febbraio 28th, 2019 Posted by Dolci, Ricette 0 thoughts on “Rotolo Soffice alla Nutella”

INGREDIENTI

  • 60g di farina tipo 0 Molitoria San Paolo Bio
  • 60g di zucchero
  • 40ml di olio di semi
  • 50ml di acqua
  • 4 uova
  • buccia grattugiata di mezzo limone
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 80g di gocce di cioccolato
  • 150g di crema di nocciole

PROCEDIMENTO

Per prima cosa dividete i tuorli dagli albumi e montate a neve questi ultimi con l’ aggiunta dello zucchero. Devono risultare ben fermi.
In una terrina a parte, con l’aiuto delle fruste elettriche, iniziate a lavorare molto bene i tuorli con l’aggiunta dell’olio, delle scorze e dell’acqua.
Quando l’impasto risulterà spumoso aggiungete la farina un po’ alla volta e continuate a mescolare con le fruste.
A questo punto unite gli albumi all’impasto poco alla volta mescolando bene dal basso verso l’alto con l’aiuto di una spatola.
Una volta aggiunti tutti gli albumi si otterrà un composto molto leggero, soffice e spumoso.
Unite infine il lievito per dolci.

Ricoprite una teglia di dimensioni di cm 30×30 circa con carta da forno e versatevi il composto. Livellate la superficie con una spatola e cospargetela di gocce di cioccolato.
Cuocete in forno statico preriscaldato a 180 gradi per 12-13 minuti.
Una volta cotto lasciatelo raffreddare completamente.
Quando la pasta biscotto sarà ben fredda giratela su di un ripiano ricoperto di carta forno e spalmatela di crema di nocciole.
Arrotolate successivamente la pasta aiutandovi con la carta forno, chiudetela verso il basso e fate riposare in frigo per almeno due ore.
In questo modo quando lo taglierete sarà fresco e perfetto!

Per questa ricetta consigliamo

Torta all’ Arancia

Febbraio 12th, 2019 Posted by Dolci, Ricette 0 thoughts on “Torta all’ Arancia”

INGREDIENTI

  • 270g di farina tipo 0 Molitoria San Paolo Bio
  • 150g di zucchero
  • 80g di burro a temperatura ambiente
  • 3 uova intere a temperatura ambiente
  • 180g di succo di arancia filtrato
  • 10g di lievito per dolci
  • la scorza di 2 arance

PROCEDIMENTO

Iniziate grattugiando la scorza di due arance, tagliatele a metà e spremetene il succo.

Serviranno per la preparazione 180g di spremuta; è importante pesare il succo in quanto tutto dipende dalla grandezza e qualità delle arance stesse.

Successivamente setacciate insieme farina e lievito.

A questo punto è tutto pronto per l’impasto.

In una terrina lavorate a lungo il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e cremoso.

Aggiungete le uova una alla volta, la scorza e le polveri setacciate.

Appena l’impasto avrà assorbito tutta la farina versate a filo il succo continuando a mescolare.

Quando il composto risulterà omogeneo versatelo in una tortiera imburrata e cuocete in forno preriscaldato a 170 gradi per 35 minuti.

A cottura ultimata sfornate la torta, sformatela su un piatto da portata e spolveratela con zucchero a velo.

Questo dolce è molto semplice da realizzare soprattutto se utilizzate una planetaria o uno sbattitore elettrico. Una volta preparati gli ingredienti ci vuole davvero pochissimo tempo. Può essere gustata a colazione o in qualsiasi altro momento della giornata.

Per questa ricetta consigliamo:

Search

Seguici su Facebook

 

 

 

 

RESTA AGGIORNATO!

Iscriviti alla nostra mailing list per non perderti nessuna delle nostre novità!